Con la schiacciante vittoria sui Jazz, i Lakers si assicurano il primo posto nel Gruppo West A dell’NBA In-Season Tournament. I gialloviola volano a +18 già nel 1° quarto e conducono senza scossoni per il resto della partita. Ennesima milestone raggiunta da LeBron James, primo giocatore della storia a toccare quota 39.000 punti segnati in Regular Season.

Leggi anche:

👑 LeBron James: «Abbiamo giocato meglio nella prima frazione»

Intervistato negli spogliatoi della crypto.com Arena, LeBron risponde così alla domanda riguardante l’NBA In-Season Tournament e le recenti sei vittorie nelle ultime sette partite:

«È sempre bello vincere e avere la possibilità di giocare un’altra partita in casa (i Lakers si sono infatti garantiti il fattore campo nei quarti di finale, ndr). Finora il primo quarto era stato un problema per noi, e nelle ultime partite volevamo intervenire per migliorare questo aspetto. Abbiamo giocato meglio nella prima frazione, difendendo ad alto livello e attaccando bene.»

Alla domanda riguardo i pochi minuti giocati (solo 24) e il conseguente risparmio di energie, il Re ritiene che:

«È bello vedere che i ragazzi giovani siano in grado di chiudere la partita. Sono contento di potermi sedere in panchina e guardarli. Max Christie ha giocato bene, Austin Reaves ha guidato la squadra nell’ultimo quarto, Rui è migliorato costantemente durante la partita e anche Jaxson ha fatto il suo. Amo vedere questi ragazzi giovani andare in campo e performare ad alto livello, anche se avevamo un vantaggio largo.»

L’ultima domanda non poteva che riguardare il nuovo traguardo raggiunto, ovvero essere il primo della storia a toccare quota 39.000 punti segnati:

«Non sto realizzando cosa significhi. Incontro e ho incontrato tanti grandi giocatori, grandi realizzatori, alcuni sono stati nella Lega fin dai suoi inizi. Essere il primo a raggiungere qualcosa è sempre bello ed elettrizzante.»

💪 Anthony Davis: «Ci siamo concentrati sui rimbalzi difensivi»

Anthony Davis commenta così la partita:

«Sapevamo che loro avrebbero switchato tanto. Ovviamente questo mi garantiva un vantaggio a rimbalzo offensivo (alla fine ne ha raccolti 5, ndr) o nel pitturato. Abbiamo giocato in modo intenso, ci siamo concentrati sui rimbalzi difensivi per darci l’opportunità di correre in transizione.»

Alla domanda sull’importanza del primo posto nel girone dell’NBA In-Season Tournament, AD risponde che:

«È importante giocare la prossima in casa, dormire nel proprio letto e non dover viaggiare. Giochiamo sempre bene nel nostro palazzetto, i nostri tifosi sono con noi. È bello essere vicini alla vittoria della… Coppa? Season Tournament Cup? NBA Cup? Qualcosa di simile (ride, ndr). Dobbiamo pensare un passo alla volta.»

Così come LeBron, anche The Brow commenta la buona prova dei giovani:

«Wood ha mantenuto un buon ritmo, Jaxson ha fatto qualche grande giocata, Austin è stato semplicemente Austin, Max ha giocato bene. È sempre positivo vedere i giovani segnare quando abbiamo bisogno di loro. Quando noi giochiamo 38 o 40 minuti questi ragazzi hanno meno ritmo, per cui è positivo vedere che si possono divertire e sentire bene, dando un contributo come stasera.»

🔋 Darvin Ham: «I ragazzi hanno messo in campo un’energia incredibile»

A Darvin Ham viene chiesto di dire alla sua squadra, che ogni partita è valida per l’NBA In-Season Tournament, visto il record di 4-0 nella competizione. Il Coach risponde con il sorriso sulle labbra:

«Stasera tutto è iniziato dalla difesa. Prima della partita abbiamo visto un po’ di filmati, soffermandoci sugli aspetti su cui fatichiamo dall’inizio della stagione. Abbiamo fatto un buon lavoro a rimbalzo offensivo. Abbiamo cercato di iniziare la partita nel migliore dei modi concentrandoci sulla difesa, i ragazzi hanno messo in campo un’energia incredibile. Il ritmo con cui abbiamo giocato è stato impressionante, abbiamo eseguito tutto alla perfezione. È un grande passo nella giusta direzione.»

Alla domanda riguardante il riposo concesso a LeBron James in vista della partita contro Dallas in back-to-back, considerando che per i Lakers sarà la sesta partita in nove giorni, il coach risponde che:

«È una cosa positiva, specialmente contro una squadra di questo tipo. Abbiamo vissuto serate come questa dalla parte sbagliata, ma ogni volta che ai ragazzi viene permesso di saggiare il ritmo della partita, è sempre un bene. Siamo un po’ corti nelle rotazioni, e anche se i titolari sono rimasti seduti per un intero periodo, abbiamo continuato ad eseguire costantemente. I ragazzi hanno mantenuto un buon ritmo, Max ha giocato degli ottimi minuti, e potrà inserirsi profondamente nelle rotazioni.»

Anche al coach viene chiesto un commento sul traguardo raggiunto da LeBron James:

«Come ho detto prima della partita, tutti noi dobbiamo apprezzare ciò a cui stiamo assistendo. Stasera ha toccato solo quota 39.000, se la quota fosse stata 40.000 avrebbe fatto il suo dovere (lo dice ridendo, ovviamente, ndr).»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Mercoledì 22 e Giovedì 23 Novembre per affrontare i Dallas Mavericks alla crypto.com Arena.

In copertina: LeBron James e Jarred Vanderbilt durante la gara tra Lakers e Jazz alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Ryan Sun, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Classe 1993, giusto in tempo per vedere i Lakers di Shaq e Kobe. Da lì nasce un amore incrollabile per l’NBA e i Gialloviola. Lavoro, studio e scrivo. Nel tempo libero cerco di capire cosa sia passato nella testa di Ron prima di prendere QUEL tiro.

Categories:

Our Podcast
Most Recent