Il road trip dei Los Angeles Lakers inizia con una vittoria in rimonta in casa dei Milwaukee Bucks per 128 a 124, decisa da un doppio overtime. I californiani hanno conquistato il quarto successo consecutivo e restano in scia dell’ottavo seed della Western Conference.

L’entusiasmo per il risultato ottenuto è evidente nelle dichiarazioni di Darvin Ham, Rui Hachimura, Austin Reaves, D’Angelo Russell ed Anthony Davis. Di seguito i punti salienti delle loro postgame interviews.

Leggi anche:

😅 Darvin Ham: «Allora, che mi dite di questi Lakers?»

Entrando in sala stampa, Darvin Ham si rivolge direttamente ai reporter: «Allora, cosa mi dite di questi Lakers? [sorridendo, ndr]», poi scherza con Dan Woike del Los Angeles Times “reo” di aver suggerito di inserire le seconde linee quando Milwaukee è tornata sul +19 nell’ultimo quarto.

Entrando nel merito della gara, l’allenatore dei Lakers ha elogiato la prova di Spencer Dinwiddie:

«Spencer ha avuto una serata difficile al tiro [1/8 dal campo, ndr], ma l’unico canestro che ha segnato è stata una tripla pesantissima [quella del 111-108 nel primo OT, ndr]»

…poi ha fornito rassicurazioni sulle condizioni di Anthony Davis (visibilmente dolorante a causa di uno scontro con Khris Middleton), che – dopo il pareggio di Beasley – ha stoppato Lillard mandando la gara al secondo supplementare:

«AD lo ha fatto più e più volte. Nonostante provasse molto dolore. È molto orgoglioso di essere il capitano della nostra difesa. È uno dei nostri giocatori più affidabili, sta giocando ad un livello altissimo dall’inizio dell’anno, soprattutto nella metà campo difensiva.»

«Lo abbiamo visto fare queste giocate contro avversari di ogni tipo. Stanotte era in bella mostra. La sua capacità di piegare le gambe e contestare il tiro senza commettere fallo, lo rendono unico. Per questo non sono sorpreso, questo è quello che è.»

Decisivo per la vittoria è stato anche Rui Hachimura. Il giapponese è stato tra i pochi positivi durante il difficile inizio, poi ha segnato canestri importanti anche durante i supplementari:

«Non ci siamo arresi. Per tutta la gara, abbiamo continuano a spingere.»

💬 Il commento di Austin Reaves e D’Angelo Russell

Intervistato a bordo campo da Mike Trudell di Spectrum SportsNet, Austin Reaves ha commentato la rimonta dei Lakers:

«Ci sono due cose che puoi fare: mollare e pensare alla gara di Memphis di domani, oppure scendere in campo, affrontare la sfida e provare a rientrare in partita.»

Decisivo grazie alla seconda tripla-doppia della sua carriera (29+14+10), in sala stampa Hillbilly Kobe non nasconde la felicità per la prova, sua e della squadra:

«Queste sono quelle cose che sogni da bambino: essere in trasferta con la tua squadra, lottare contro un avversario forte ed avere l’opportunità di segnare un canestro importante. Questi momenti sono quello desideravo da ragazzo. Sono a corto di fiato, ma l’adrenalina non mi fa sentire la stanchezza.»

Reaves poi ha lasciato il posto a D’Angelo Russell (29+7+14 con 5 triple), che ha subito elogiato la prova del compagno di reparto:

«AR è il nostro ironman [unico tra i Lakers ad aver giocato tutte le gare, ndr] ed un guerriero. Ha giocato in modo perfetto.»

Il fresco detentore del record di franchigia per triple segnate in una stagione, analizza poi la prova dei californiani ed elogia l’operato di Ham:

«È una stata una grande, grandissima vittoria per noi. Tutti hanno dato il massimo. Darvin è stato fantastico. Ha disegnato degli schemi ottimi nei minuti finali, con i quali abbiamo costruito dei tiri eccellenti. Ciascuno di noi ha fatto quello che serviva per vincere.»

«Siamo una squadra imprevedibile, non sempre gli avversari affrontano la stesso attacco o difesa. Alcuni di noi vanno meglio in delle serate e peggio in altre. Ma quando siamo in piena forma come stanotte, anche se mancava LeBron, credo che siamo difficili da battere.»

〰️ Anthony Davis: «È stato divertente»

Come tante volte in stagione, Anthony Davis ha parlato con i media dagli spogliatoi:

«Il coach ci lascia sempre i primi cinque, sei minuti dell’ultimo quarto per provare a ridurre il distacco. Lo abbiamo fatto, abbiamo conquistato il pallino della gara. Abbiamo continuato ad attaccare e difendere con intensità. Abbiamo segnato canestri importanti e fatto delle giocate decisive.»

Contro i Bucks, i Lakers hanno completato una rimonta simile a quella realizzata contro i Clippers. Per The Brow (34+23+2 con 6 stocks), nell’NBA del 2024 non è un avvenimento così improbabile:

«Un vantaggio di venti punti non significa nulla per come sono gli attacchi in questo momento. Sono così forti che uno svantaggio del genere si può rimontare abbastanza velocemente.»

I losangelini non avranno tempo per recuperare le energie spese, poiché in programma c’è il back-to-back in casa dei Grizzlies:

«I ragazzi saranno esausti dopo aver giocato due overtime, parliamo comunque di 58 minuti. Ma è stato divertente, domani scenderemo in campo contro Memphis e proveremo a vincere.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (01:00 🇮🇹) tra Mercoledì 27 e Giovedì 28 Marzo per affrontare i Memphis Grizzlies al FedExForum.

In copertina: Austin Reaves durante la gara tra Bucks e Lakers al Fiserv Forum di Milwaukee. (Morry Gash, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent