Reduci dalla sconfitta in volata contro i Mavericks, i Los Angeles Lakers 💜💛 (9-7) approdano in Ohio per affrontare i Cleveland Cavaliers (8-7). La franchigia del Buckeye State celebra degnamente il ritorno del figlio – sportivamente – più amato:

I gialloviola sono di privi Rui Hachimura (fermato da una frattura al naso, qui tutti i dettagli), Cam Reddish, Gabe Vincent e Jarred Vanderbilt. I padroni di casa non dispongono di Ty Jerome, Ricky Rubio e Dean Wade. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Prince, Christie, James e Davis; Bickerstaff replica con Garland, Mitchell, Strus, Mobley ed Allen.

Leggi anche:

🏀 Cavaliers vs Lakers: Recap

I ragazzi di J.B. Bickerstaff partono male (3/12 al tiro e 2 perse) e i losangelini tentano di approfittarne: Davis serve i compagni dal post, James completa un gioco da tre punti e Taurean Prince colpisce da oltre l’arco. Il buon avvio angeleno viene smorzato dagli errori di Russell (3 perse in pochi possessi), che consentono ai padroni di casa di accorciare: 16-10 con 6:25 sul cronometro.

I Lakers faticano contro la difesa schierata (anche a zona in alcuni possessi) e i Cavaliers piazzano il sorpasso con una tripla Niang e undici punti dello scatenato Mitchell. I californiani si rimettono in moto con i canestri da tre di Max Christie e Reaves, poi rispondono alle giocate di Caris LeVert servendo Davis. Gli and-one di Okoro e Wood chiudono il quarto, con L.A. sotto 35 a 40.

Il ritmo resta elevato, con entrambe le squadre disinteressate o quasi alla fase difensiva. Entrambi gli attacchi trovano punti facili nel pitturato: Cleveland produce con Mobley, Porter Jr. e Darius Garland, i californiani replicano con Wood, Hayes e Reaves. Christian Wood – servito due volte da AR15 – e Georges Niang colpiscono da tre per il 51-55 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Lakers provano ad accorciare servendo AD, ma i Cavaliers restano avanti con una tripla di Max Strus e i viaggi in lunetta di Mitchell. Nel finale di tempo tocca a Jaxson Hayes mettersi in luce, convertendo tre lob alzati dai compagni. DLo e Strus colpiscono da tre, poi un tip di James e liberi di Allen (3/4) fissano il 70 a 71 a metà gara.

🔄 I Lakers rimontano i Cavaliers nell’ultimo quarto

I gialloviola tornano subito avanti con Davis, che alza la voce in entrambi i pitturati e obbliga Cleveland al timeout dopo due minuti. I padroni di casa reagiscono col duo Allen & Mobley, ma i californiani replicano con James e D’Angelo Russell. Reaves alza l’ennesimo lob – stavolta per AD – per l’85 a 83 con 5:16 sul cronometro.

I Lakers pagano un altro passaggio a vuoto di DLo, subito capitalizzato dai Cavaliers con Niang e Donovan Mitchell. La squadra di Darvin Ham si rifugia nelle mani di AD, autore di altri otto punti di pregevole fattura. Un pullup di Porter Jr. chiude la terza frazione, con L.A. sotto 93 a 94.

Con Garland fermato da un problema alla schiena e Mitchell contenuto da Christie, Cleveland si affida alle giocate di Craig Porter Jr., two-way player dei padroni di casa. Reaves risponde alle giocate del “collega” undrafted, poi James prova ad incidere servendo Prince e colpendo da tre. Gli alley-oop di Davis e Allen fissano il 104-103 con 6:44 sul cronometro.

I Cavaliers soffrono la maggiore intensità dei Lakers, che allungano (+8) con Christie e un altro putback di AD. I liberi di Mitchell fermano il digiuno di Cleveland, che poi ritrova anche il canestro dal campo con Mobley. Anthony Davis sigla il +6 poi un challenge annulla un viaggio in lunetta del quattro volte MVP, Strus dimezza lo svantaggio e Mobley non completa l’and-one del pareggio.

LeBron James gioca a due con Reaves, che lo manda due volte al canestro. La schiacciata del Re è sanzionata con un tecnico, per cui la easy dunk di Jarrett Allen vale il -2 con 58″ dalla sirena. Il Prescelto sbaglia da tre, ma Spida – ben contenuto da Christie – fallisce il pareggio. Austin Reaves è freddo dalla lunetta, poi chiude la gara dopo un altro errore di Mitchell: 121-115 il punteggio finale, Lakers Win!

📊 Stats & Box Score

James chiude con 22 punti (8/23 dal campo, 1/9 dall’arco e 5/7 dalla lunetta), 6 rimbalzi, 6 assist, 2 recuperi, 2 stoppate e 4 perse in quasi 36 minuti sul parquet. Per Davis 32 punti (13/20 al tiro e 6/7 ai liberi), 13 rimbalzi di cui 5 in attacco, 3 assist, 2 recuperi, 3 stoppate e 5 turnover in quasi 38 minuti di gioco.

I doppia cifra per i Lakers anche Reaves (15+5+10 con 5/10 dal campo), Wood (13+3 con 2/3 da tre), Christie (12+5+3 con 2/4 dall’arco), Russell (10+5+5 con 4/12 al tiro e 4 perse) ed Hayes (10+3+1 con 5/5 al tiro). Per Prince 7 punti, 4 assist, 6 assist e 3 stocks.

Il top scorer dei Cavaliers è Mitchell (22+5+6 con 4/18 dal campo e 12/13 dalla lunetta). In doppia cifra Allen (21+14+3 con 5 stocks), Mobley (18+6+6), Strus (13+4+2), Niang (13+2+1) e Porter Jr. (11+1+1). Per Garland 6 punti, 1 rimbalzo e 3 assist in meno di 14 minuti.

Box Score at NBA.com

📺 Cavaliers vs Lakers: Highlights

🗨️ Post Game Quotes

🏆 Cavaliers vs Lakers: Fan Survey

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (1:00 🇮🇹) tra Lunedì 27 e Martedì 28 Novembre per affrontare i Philadelphia 76ers al Wells Fargo Center.

In copertina: Anthony Davis, LeBron James ed Austin Reaves durante la gara tra Cavaliers e Lakers alla Rocket Mortgage FieldHouse di Cleveland. (David Liam Kyle, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent