Chiuso il Grammy Road Trip con la vittoria contro gli Hornets, i Los Angeles Lakers 💜💛 (27-25) tornano in California per affrontare i Denver Nuggets (35-16), già vittoriosi in Colorado nella prima gara della stagione.

I gialloviola sono privi di D’Angelo Russell (fermato da un problema al ginocchio), Jarred Vanderbilt, Gabe Vincent e Cam Reddish. I campioni NBA non dispongono Vlatko Cancar e dell’ex Kentavious Caldwell-Pope. Ham schiera l’inedito quintetto composto da Reaves, Christie Hachimura, James e Davis; Malone replica con Murray, Holiday, Porter Jr., Gordon e Jokic.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Nuggets: Recap

L’avvio dei losangelini è pessimo: Reaves e Christie sono imprecisi, Hachimura e James sprecano un paio di palloni. La squadra di Michael Malone, invece, macina punti con Murray e tocca il +8 con una schiacciata di Gordon. Una tripla di Christie sblocca i ragazzi di Darvin Ham, che tornano sotto con le schiacciate di LBJ & AD, generate da un paio di hustle plays difensive: 9-12 con 6:57 sul cronometro.

I Lakers faticano in attacco e segnano col solo Davis, di conseguenza i Nuggets tornano avanti con otto punti consecutivi – due triple – di Michael Porter Jr., armato dal solito Jokic. Al rientro dal timeout chiesto da Ham, i californiani tornano sotto con Prince e Christian Wood, ben innescato da Davis. Le triple di Braun e Watson chiudono il quarto, con L.A. sotto 23 a 29.

I losangelini provano a sfruttare i minuti con Joker in panca per accorciare con Prince e James, ma pagano la serata disastrosa – al momento – del duo Reaves & Christie (1/12 dal campo in coppia). Denver, senza forzare, mantiene il controllo della gara con le giocate di Porter Jr. e Murray, seguiti dalle triple di Reggie Jackson e Taurean Prince che fissano il 35-41 a sei minuti dall’intervallo lungo.

L’esecuzione dei Lakers resta farraginosa e produce solo con Davis e Max Christie, costretto poi a tornare negli spogliatoi a causa di una distorsione alla caviglia. I Nuggets controllano senza patemi e incrementano il vantaggio con i canestri di Aaron Gordon e due triple di Murray, capitalizzando ogni minimo errore dei padroni di casa. I canestri di Jokic e Reaves chiudono il tempo: 49-59 a metà gara.

🔄 I Nuggets respingono il rientro dei Lakers

L.A. riparte con Prince in luogo di Christe, out for the game, mentre Denver scappa subito sul +15 con Murray e MPJ. LeBron James prova ad evitare il tracollo colpendo due volte da oltre l’arco e servendo Reaves, ma le pepite replicano immediatamente con le triple di Jokic e Jamal Murray: 57-72 con 7:04 sul cronometro.

I Lakers cercano di restare in partita con Austin Reaves, che segna da tre e assiste Davis & James (due volte), ma i Nuggets mantengono il controllo della gara grazie a Nikola Jokic, autore di sette punti consecutivi. Il duello con il serbo stimola The Brow, che risponde ad una tripla incredibile di Murray e segna i liberi del 79 a 83 all’ultimo mini-break.

I losangelini riescono a rallentare l’esecuzione di Denver, a segno col solo DeAndre Jordan, e supportati dal pubblico accorciano ancora: Jaxson Hayes lotta a rimbalzo offensivo e dopo aver propiziato il primo canestro della gara di Hachimura segna due volte. SideShow Jax schiaccia servito da Mays, che poi alza l’alley-oop del pareggio convertito da AD. Dall’angolo, Porter Jr. sigla il 94-97 con 6:09 sul cronometro.

La gara è intensa: Anthony Davis segna due volte il canestro del -1, poi recupera un pallone che avvia la transizione di James. Jokic pesca Holiday nel pitturato, Reaves risponde con la tripla del 104 pari con poco più di due minuti da giocare.

La crypto.com Arena si accende in vista di un finale combattuto, ma i Nuggets smorzano subito l’entusiasmo dei tifosi dei Lakers con la tripla di Murray. James attacca il pitturato ma non riesce a realizzare, consentendo al canadese di segnare in transizione il floater del +5. Dopo l’errore da tre di Reaves, Porter Jr. chiude la gara dall’angolo punendo una leggerezza dello stesso Austin. I canestri di MPJ e James fissano il punteggio finale: 106 a 114.

📊 Stats & Box Score

Davis chiude con 32 punti (14/27 al tiro e 4/6 ai liberi), 9 rimbalzi, 3 assist, 3 recuperi, 4 stoppate e 1 persa in 38 minuti di gioco. Per James 25 punti (9/20 dal campo, 2/6 dall’arco e 5/5 dalla lunetta), 9 rimbalzi, 7 assist, 2 stocks e 2 turnover in poco più di 35 minuti sul parquet.

Dopo un pessimo primo tempo, Reaves (15+2+10 con 6/16 dal campo e 2 recuperi) cresce nel secondo. Appena 15 minuti per Christie (7+2+1 con 2/7 al tiro e 2/3 da tre). Male Hachimura (2+4 con 1/5 dal campo e -12 di Plus/Minus in quasi 38 minuti). A referto anche Prince (13+3+2), Hayes (9+6 con 3 stocks), Wood (3+4+1) e Mays (2 assist e 1 recupero).

Il top scorer dei Nuggets è Murray (29+7+11 con 12/25 dal campo). In doppia cifra anche Porter Jr. (27+8+2 con 4/7 da tre), Jokic (24+13+9 con 9/20 al tiro, 3 stoppate e 6 perse) e Gordon (11+4+3 con +18 di Plus/Minus).

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

  • Coming Soon

📺 Lakers vs Nuggets: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:30 🇮🇹) tra Venerdì 9 e Sabato 10 Febbraio per affrontare i New Orleans Pelicans alla crypto.com Arena.

In copertina: Anthony Davis contro Aaron Gordon, Justin Holiday e Reggie Jackson durante la gara tra Lakers e Nuggets alla crypto.com Arena di Los Angeles. (David Crane, Los Angeles Daily News/SCNG)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent