Back-to-back per i Los Angeles Lakers 💜💛 (32-28), che tornano in campo dopo l’incredibile rimonta contro i Clippers per affrontare i Washington Wizards (9-49), reduci da 12 sconfitte consecutive.

I gialloviola sono privi di Christian Wood, Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent. La squadra del District of Columbia non dispone di Bilal Coulibaly e Isaiah Livers. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Keefe replica con Jones, Shamet, Avdija, Kuzma e Bagley III.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Wizards: Recap

In avvio i losangelini sono imprecisi e muovono il punteggio solo con una tripla di Russell e una schiacciata di James. Washington coglie l’occasione e allunga con otto punti di Deni Avdija e un paio di canestri di Bagley III. I californiani iniziano a carburare e rientrano con cinque punti di D’Angelo Russell e un’altra dunk di LeBron: 14-16 con 6:53 sul cronometro.

I Lakers tornano avanti con Davis e Rui Hachimura, ma dopo l’avvio delle rotazioni sprecano un paio di possessi e subiscono il sorpasso degli Wizards (0-9 in 55″), alimentato dai canestri di Kispert e Poole. I californiani accorciano con sette punti di AD e la terza tripla di Russell, ma gli ospiti restano avanti coi canestri di Richaun Holmes: 31-34 a fine primo quarto.

La second unit guidata da LBJ & DLo prova a ridurre la distanze, ma l’attacco è poco produttivo mentre la difesa si limita all’osservazione degli avversari, che allungano col duo Kispert & Poole. James dimezza lo svantaggio con una tripla e un gioco da tre punti, poi una tabellata dello scatenato Jordan Poole (16 punti in 13 minuti) e un layup Jaxson Hayes siglano il 44-51 a sei minuti dall’intervallo lungo.

Gli Wizards restano avanti con le triple di Corey Kispert e Kuzma, i Lakers riducono le distanze con Davis, abile a capitalizzare (14 punti in quattro minuti) i problemi di falli di Bagley III ed Holmes. Due triple (!!!) di Spencer Dinwiddie (5/21 dall’arrivo in California) e cinque punti di Kuz chiudono il tempo, con L.A. avanti 70 a 69.

🔄 Gli Wizards costringono i Lakers all’OT

La squadra di Darvin Ham rientra dagli spogliatoi con pochissimo effort e Washington torna subito avanti con Avidja e Tyus Jones. Reaves e Russell si mettono al servizio dei compagni, James prende il controllo e ricuce lo strappo con un paio di assist e due canestri. Dall’angolo, Bagley III segna la tripla dell’80-83 con 6:06 sul cronometro.

Come nel primo tempo, gli Wizards si affidano al duo Poole & Kispert, mentre i Lakers tornano sotto con l’impatto su entrambi i lati del campo di The Brow e provano ad allungare con sei punti di Reaves. Ma la squadra di Brian Keefe non molla e resta in partita: l’and one di Max Christie e le giocate di Poole chiudono il quarto, con L.A. avanti 99 a 95.

James continua a segnare e servire i compagni, Washington replica coi canestri di Poole e Marvin Bagley III. LeBron poi attacca il pitturato con alterne fortune (1/4 al tiro) e gli ospiti ritrovano la parità con Bagley III e Jones (tripla più libero per un tecnico ad Ham). Gli Wizards ribaltano la gara con cinque punti di Kyle Kuzma, i Lakers replicano con Reaves e tornano sul +1 con un bel turnaround di Anthony Davis.

Poole replica con la tripla del contro-sorpasso, LeBron viene contenuto dai lunghi avversari ma la palla vagante viene catturata da Austin Reaves, che senza remore sigla in allontanamento la nuova parità. Washington ha un possesso pieno per costruire il game-winner, ma crea solo una tripla sbilenca sbagliata da Poole: 126-126, it’s overtime!

🔝 I Lakers piegano gli Wizards

Un canestro di Russell apre l’overtime, poi l’ispirato Kuzma aggiunge altri cinque punti al suo bottino. LeBron James perde un pallone, ma si riscatta immediatamente: prima stoppa da dietro la schiacciata in transizione di Poole, poi segna la tripla del pareggio. Infine – dopo un altro errore di Swaggy Poole – assiste la schiacciata di AD e segna il libero del +3 a 100″ dalla sirena.

Poole prova a pareggiare, ma viene contenuto e stoppato da Reaves. Il quattro volte MVP cerca di chiudere la gara ma non trova il canestro, Austin cattura il rimbalzo e serve Davis vicino al ferro, che non riesce a controllare: gli Wizards hanno 17″ per tentare il pareggio, ma Kuzma non riesce a beffare i Lakers. Il punteggio finale è 134 a 131, Lakers Win!

📊 Stats & Box Score

James chiude con 31 punti (12/24 dal campo, 2/5 dall’arco e 5/7 dalla lunetta), 4 rimbalzi, 9 assist, 1 recupero, 1 stoppata e 4 perse in quasi 39 sul parquet. Per Davis 40 punti (14/22 al tiro e 12/13 ai liberi), 15 rimbalzi, 4 assist, 1 recupero, 3 stoppate e 1 turnover in poco più di 41 minuti di gioco.

In doppia cifra anche Russell (22+6+4 con 4/11 da tre), Reaves (12+6+4 con 2 stocks) e Dinwidde (10 punti e 3 assist). Incide meno Hachimura (8+7+1 con 4/11 al tiro), solo quattro minuti in campo Reddish. A referto anche Prince (2+2+3), Hayes (6+5), Christie (3 punti e un assist).

Il top scorer degli Wizards è Poole (34+3+7 con 13/26 dal campo). In doppia cifra anche Bagley III (23+4), Kuzma (20+10+4), Kispert (20+6+6) e Avdija (15+15+5). Jones chiude con 8 punti e 11 assist.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Lakers vs Wizards: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:30 🇮🇹) tra Sabato 2 e Domenica 3 Marzo per affrontare i Denver Nuggets alla crypto.com Arena.

In copertina: Anthony Davis e LeBron James al termine della gara tra Lakers e Wizards alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Adam Pantozzi, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent