Quarta sfida stagionale tra Los Angeles Lakers 💜💛 (31-28) e LA Clippers (37-19). La squadra di Jeanie Buss ha vinto le prime due gare, quella di Steve Ballmer ha avuto la meglio in quella di fine gennaio.

I gialloviola sono privi di Christian Wood, Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent mentre Reddish rientra dopo oltre un mese. I Clips non dispongono di Paul George e Ivica Zubac. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Lue replica con Harden, Mann, Coffey, Leonard e Theis.

Leggi anche:

🏀 Clippers vs Lakers: Recap

La squadra di Darvin Ham in avvio attacca il pitturato e trova il canestro con Davis & James, poi commette qualche errore e subisce il rientro dei Clips, che piazzano il sorpasso coi canestri di Daniel Theis e Leonard. Una schiacciata di Mann scuote The Brow: prima realizza un paio di easy dunk, poi avvia la transizione chiusa dalla bimane di Hachimura: 12-12 con 6:58 sul cronometro.

I Clippers allungano col gioco da quattro punti di Leonard e la tripla di Amir Coffey, i Lakers aumentano l’aggressività difensiva (tre stoppate per AD & LBJ) e restano in scia coi canestri del duo e sette punti di Austin Reaves. I velieri capitalizzano una serie di turnover con Miles Plumlee, ma i ragazzi di Ham tornano sotto con Russell e James. Un tap-in di Leonard sigla il 29 a 30 a fine primo quarto.

L’esecuzione dei Lakers è farraginosa e produce solo con una tripla di D’Angelo Russell, seguito da un gioco da tre punti di LeBron. La second unit dei Clippers coglie l’attimo e allunga con Harden e Norman Powell (13 punti in coppia), poi James ferma la fuga avversaria e sigla il 38-45 a sette minuti dall’intervallo lungo.

Hachimura tenta di rivitalizzare l’attacco, ma la difesa gialloviola è inesistente: i velieri scappano via con altri cinque punti di James Harden e due canestri di Mann, realizzati praticamente senza opposizione. Spencer Dinwiddie prende il controllo delle operazioni (una tripla e qualche assist per Davis e compagni), ma Leonard e il Barba segnano con troppa facilità: 52 a 66 metà gara.

🔄 I Lakers resistono all’allungo dei Clippers

Si riparte con una tripla di Harden, poi entrambe le squadre non trovano il canestro per qualche possesso. I gialloviola ripartono con le transizioni di Russell e Rui Hachimura, poi Reaves – dopo il timeout di Lue capitalizza altri due recuperi.

Ma lo slancio viene fermato da un paio di triple sbagliate, subito punite dai Clips: Leonard e Theis segnano da tre, in transizione Terance Mann il 63-81 con 6:18 sul cronometro.

I Lakers provano a restare in partita con le triple di Dinwiddie e James, ma i Clippers rispondono con Leonard e Coffey. Davis cerca di evitare il tracollo, ma non basta: Russell Westbrook schiaccia in contropiede, sulla sirena Powell realizza la tripla del 77 a 96.

Il layup del +21 di Plumlee pare chiudere la gara, ma non è così: Cam Reddish e James colpiscono dalla lunga distanza, Westbrook e Harden commettono un paio di turnover consentendo a LeBron di segnare altre due volte da oltre l’arco. Tyronn Lue ferma la gara ma non sortisce effetti, DLo supporta il quattro volte MVP, che segna anche di tabella e risponde alla tripla di Powell: 99-104 a sette minuti dalla sirena.

👑 LeBron James vs Kawhi Leonard

Leonard prova a fermare lo show di LeBron James, che segna altri cinque punti e obbliga Harden alla persa. Il Prescelto tenta e sbaglia la tripla del sorpasso, ma Davis cattura un prezioso rimbalzo offensivo, cui seguono i liberi del pareggio con quattro minuti da giocare.

Harden spreca un altro pallone, Hachimura sbaglia dall’angolo ma il rimbalzo offensivo è nuovamente preda di Anthony Davis, James attacca il pitturato e serve ancora il giapponese, che stavolta non sbaglia. Rui è in fiducia e – dopo un’egregia difesa di Reaves su Powell – realizza un bel reverse layup. Harden ritrova il fondo dalla retina, Russell replica con la tripla incredibile del 114 a 108 con 1:12 sul cronometro.

Lue affida il pallone nelle mani di Kawhi Leonard, che segna un bel floater. James cerca la tripla ammazza-partita ma la fallisce e The Klaw può concedere il bis. LeBron stavolta attacca il canestro ma sbaglia ancora e lascia ai Clippers il possesso della potenziale vittoria con 15″ a disposizione. Leonard cerca il jumper dell’overtime contro il quattro volte MVP, ma il suo tiro si spegne sul ferro.

Reddish scappa via e schiaccia il 116 a 112, Lakers Win! I gialloviola vincono l’ultimo “derby” in trasferta alla crypto.com Arena e conquistano la serie stagionale (3-1). Non accadeva dal 2011/12.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 34 punti di cui 19 nell’ultima frazione (13/21 dal campo, 7/12 dall’arco e 1/1 dalla lunetta), 6 rimbalzi, 8 assist, 2 stoppate e 3 perse con +11 di Plus/Minus in 37 minuti sul parquet. Mai LeBron aveva recuperato un deficit di 21 punti nel quarto periodo, in cui ha segnato cinque triple per la seconda volta in carriera.

Per Davis 20 punti (8/15 al tiro e 4/5 ai liberi), 12 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi, 3 stoppate e 2 turnover in 36 minuti di gioco. In doppia cifra anche Russell (18+2+6 con 3/6 da tre), Hachimura (17+2 con 8/15 dla campo), Reaves (13+8+5 con 6/11 al tiro). A referto anche Dinwiddie (7+2+6), Reddish (7+2+6) e Prince (2+2+1). Appena 5″ in campo per Max Christie.

Il top scorer dei Clippers è Leonard (26+7+6 con 11/19 dal campo). In doppia cifra anche Harden (23+3+9 con 2/9 dalla lunga distanza e 4 perse), Mann (16+6+2) e Powell (14+4+2 con 2/9 da oltre l’arco). Per Westbrook 8 punti con 3/9 al tiro, 2 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Clippers vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Giovedì 29 Febbraio e Venerdì 1 Marzo per affrontare i Washington Wizards alla crypto.com Arena.

In copertina: LeBron James durante la gara tra Clippers e Lakers alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Ric Tapia, Icon Sportswire via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent