I Los Angeles Lakers 💜💛 (36-30) affrontano per l’ultima volta i Sacramento Kings (37-27), già vittoriosi nei tre precedenti stagionali, l’ultima volta la settima scorsa a Los Angeles.

I gialloviola sono privi di Cam Reddish, Jarred Vanderbilt, Gabe Vincent e Christian Wood. La squadra di Sacto non dispone di Kevin Huerter e Trey Lyles. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Brown replica con Fox, Ellis, Barnes, Murray e Sabonis.

Leggi anche:

🏀 Kings vs Lakers: Recap

L’avvio è tutto dello scatenato Reaves, che segna in transizione e tre volte da oltre l’arco. Sacramento replica con le triple di Ellis, Barnes e Murray ma l’ex Mike Brown non è soddisfatto e ferma la gara dopo tre minuti. Al rientro in campo di padroni di casa pareggiano con Murray e Sabonis, ma i ragazzi di Darvin Ham restano avanti con le giocate di Hachimura: 18-13 con 6:04 sul cronometro.

I Kings accorciano con Harrison Barnes e un paio di canestri di Sabonis, i Lakers – nonostante gli errori di James e Davis – restano avanti con le giocate di Rui Hachimura e Reaves (21 punti per la coppia), tuttavia The Brow continua a sbagliare (1/5 al tiro e 2 perse) così Fox e Monk possono completare la rimonta. Un alley-oop di AD e un loooong two di Len chiudono il quarto: 29 pari.

Sacramento cerca l’allungo con Ellis e Murray, L.A. replica con Jaxson Hayes e i primi punti della gara (un and one e una tripla) di James. I losangelini sono imprecisi da oltre l’arco e il Beam Team torna avanti con una serie di liberi e un canestro dalla lunga distanza realizzato da Ellis. Altri cinque punti di Hachimura e una tripla di Keegan Murray fissano il 44-45 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Kings non brillano, ma approfittano delle difficoltà dei Big Three dei Lakers (per James, Davis e Russell appena 14 punti con 5/22 dal campo) e restano avanti con le triple di Chris Duarte (due) e Murray. Per fortuna dei gialloviola Hachimura (17 con appena due errori al tiro) ed Austin Reaves (altre due triple a segno) continuano ai produrre. Un layup di Fox chiude il tempo, con L.A. sotto 56 a 60.

🔄 I Kings “sweppano” i Lakers

Il rientro sul parquet di James è compagni è disastroso (0/3 al tiro e 4 perse), Sacramento non capitalizza quando potrebbe e spreca qualche possesso, ma raggiunge comunque la doppia cifra di vantaggio con le triple di Barnes e Keon Ellis. Coach Darvin Ham – finalmente – ferma la gara e gli angeleni dopo quasi otto minuti ritrovano il fondo della retina con Davis: 62-70 con 5:57 sul cronometro.

L’attacco dei Lakers è osceno e il punteggio si muove solo dalla lunetta, i Kings allungano ancora con Barnes, Murray e Domantas Sabonis. James (da tre) e Davis segnano due illusori canestri, poi LeBron ricomincia a sbagliare e perdere palloni. I canestri della coppia Monk & Fox e una tirpla di Taurean Prince chiudono il quarto: 73 a 88 all’ultimo mini-break. Per L.A. nella frazione 4/14 dal campo e 6 perse.

Russell segna il primo canestro della sua gara, poi Fox realizza il floater del +17 che obbliga Ham al timeout. Il coach rimette gli starter e, complici un paio di regali di Len, LeBron James arriva due volte al ferro. Il Prescelto assiste Reaves per la tripla del -9, ma Sacramento respinge la “rimonta” angelena con le triple di Malik Monk e Barnes (due): 88-104 con 6:34 sul cronometro.

I Lakers attaccano a testa bassa e colpiscono da tre con Hachimura e Reaves, i Kings replicano con la settima tripla di Harrison Barnes. L’ultimo a gettare la spugna è HBK, che segna in transizione dopo l’inutile canestro dall’angolo di Anthony Davis. Ma niente illusioni, allo scadere dei 24″ De’Aaron Fox da oltre l’arco chiude la gara. I canestri di Christie ed Edwards fissano il punteggio finale: 107 a 120.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 18 punti (6/16 dal campo, 2/8 dall’arco e 4/6 dalla lunetta), 13 rimbalzi, 9 assist, 2 recuperi e 5 perse con -10 di Plus/Minus in poco più di 40 minuti sul parquet. Per Davis 22 punti (7/18 al tiro e 7/8 ai liberi), 10 rimbalzi, 3 assist, 1 recupero, 1 stoppata e 2 turnover in 41 minuti di gioco.

Male Russell (6+2+6 con 2/9 al tiro), si salvano solo Reaves (28+6+4 con 7/12 da tre) ed Hachimura (20+3+1 con 9/11 dal campo). A referto anche Dinwiddie (1 rimbalzo, 1 assist e 1 recupero con 0/2 al tiro), Prince (7+1), Christie (2+1+1) ed Hayes (4+1). 57″ di garbage per Mays, Giles III e Lewis.

Il top scorer dei Kings è Barnes (23+2+2 con 7/11 dalla lunga distanza). In doppia cifra anche Fox (21+4+7 con 9/20 dal campo), Murray (19+11+3 con 7/10 dall’arco), Sabonis (17+19+10 con 3 stocks), Ellis (14 con 3/5 da tre). Brutta prova per Monk: 8 punti con 3/10 al tiro, 3 rimbalzi e 6 assist.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Kings vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (1:30 🇮🇹) tra Sabato 16 e Domenica 17 per affrontare i Golden State Warriors alla crypto.com Arena.

In copertina: Domantas Sabonis ed Anthony Davis durante la gara tra Kings e Lakers al Golden 1 Center di Sacramento. (Jed Jacobsohn, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent