Secondo atto della serie tra Los Angeles Lakers 💜💛 (47-35) e Denver Nuggets (57-25), con i californiani alla ricerca del riscatto dopo la sconfitta subita in Gara 1.

Nessuna novità rispetto al match precedente, con i gialloviola privi di Cam Reddish, Jalen Hood-Schifino, Jarred Vanderbilt e Christian Wood (gli ultimi due potrebbero rientrare in Gara 3). Ham schiera Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Malone replica con Murray, Caldwell-Pope, Porter Jr., Gordon e Jokic.

Leggi anche:

🏀 Nuggets vs Lakers: Recap

Si parte con Davis in single coverage su Jokic, mentre James funge da “battitore libero”. La scelta paga, poiché il Prescelto subisce uno sfondamento da Gordon e cancella Murray (1/6 dal campo) al ferro. Denver produce col solo Porter Jr. e i losangelini allungano con tre triple (!!!) di D’Angelo Russell. LeBron lancia AD in transizione, Michael Malone non apprezza e ferma la gara: 15-9 con 6:37 sul cronometro.

I Lakers allungano (+11) con James (tripla) ed Anthony Davis – a segno dopo aver stoppato The Joker – ma i Nuggets non si scompongono e dimezzano lo svantaggio colpendo dalla lunga distanza con Michael Porter Jr. e Jokic (due volte). The Brow replica alle giocate del centro serbo, autore dei liberi che chiudono il quarto. L.A. conduce 28 a 24 dopo dodici minuti di gioco.

La second unit delle pepite cerca di ridurre lo svantaggio con l’atletismo di Christian Braun e Gordon, quella di Darvin Ham spreca qualche possesso ma resta avanti con altri due canestri da oltre l’arco di Russell (5/6 da tre). Due canestri di Davis – appena rientrato – e una tripla di MPJ fissano il 40-37 a sei minuti dall’intervallo lungo.

AD è in ritmo: prima colpisce con un bel turnaround, poi – dopo una tripla di Taurean Prince – segna altre quattro volte mettendo in mostra tutto il suo talento offensivo. I Nuggets replicano con Aaron Gordon e Porter Jr., ma i Lakers allungano ancora: James stoppa Gordon e completa un gioco da tre punti in transizione, Russell segna ancora da oltre l’arco. A metà gara, L.A. conduce 59 a 44.

🔄 I Nuggets bruciano i Lakers sulla sirena

Denver riparte con Murray e Gordon, ma i gialloviola rispondono colpo su colpo: Davis completa due giochi da tre punti, James serve Austin Reaves per la tripla del +20. Timeout Malone. Al rientro Jokic si sposta su Hachimura, mentre in attacco le pepite ripartono con MPJ e KCP. I californiani reggono l’urto e restano avanti con James e Davis: 74-57 con 6:47 sul cronometro.

I Nuggets difendono con maggiore aggressività e fermano l’attacco dei Lakers, ma non capitalizzano muovendo il punteggio solo con Porter Jr. e Jokic. Ham ferma la gara perché i suoi ragazzi continuano a sbagliare ed una schiacciata di Kentavious Caldwell-Pope accende la Ball Arena. DLo ferma run (0-10) con una tripla allo scadere dei 24″, poi James e Braun chiudono il quarto con L.A. avanti 79 a 69.

L’attacco angeleno resta farraginoso: contro la difesa schierata James e compagni attaccano a testa bassa, sparacchiano dalla lunga distanza e muovono il punteggio solo con una tripla di Prince. Denver spreca qualcosa, ma comunque torna sotto con Murray e Peyton Watson. Il canadese segna altre due volte, poi LeBron James colpisce due volte dalla lunga distanza: 89-81 a sei minuti dalla sirena.

James non chiude due assalti al ferro e i campioni NBA dimezzano lo svantaggio con Gordon e Nikola Jokic, poi Ham ferma la gara per far recuperare i suoi. I Lakers muovono il punteggio con ed al rientro James e Reaves rimettono in moto i Lakers, i Nuggets replicano con Joker e Murray.

Il serbo completa l’and one del -1, causando anche il quinto fallo di Davis. James schiaccia in transizione ma i Denver ripartono e, grazie a un salvataggio di Gordon, pareggiano con Porter Jr.: 95 pari con 75″ da giocare.

😳 Jamal Murray chiude la serie

Russell appoggia al tabellone, Murray pareggia ancora dalla lunetta. I Lakers si affidano a James, che attacca il pitturato con successo, i Nuggets replicano col jumper di Murray. Ancora parità con 30″ sul cronometro.

LeBron valuta se attaccare ancora, ma la scivolata di KCP lo convince a tentare la conclusione da oltre l’arco (con 16″ da giocare, di cui 5″ a disposizione di Denver) ma non trova il canestro. Le pepite lasciano il pallone tra le mani di Jamal Murray, autore del buzzer-beater che beffa i californiani.

Il punteggio finale è 99 a 101, i Lakers perdono la decima gara consecutiva contro i Nuggets dopo aver sprecato un vantaggio di venti lunghezze e subito un parziale di 25 a 46 negli ultimi 19 minuti della gara.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 26 punti (9/19 dal campo, 3/6 dall’arco e 5/7 dalla lunetta), 8 rimbalzi, 12 assist, 2 recuperi, 2 stoppate e 2 perse in 38 minuti. Per Davis 32 punti (14/19 al tiro e 4/4 ai liberi), 11 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero, 1 stoppata e 4 turnover in 39 minuti sul parquet.

Solo Russell (23+3+6 con 7/11 da tre) chiude in doppia cifra, Reaves (9+6+2 con 4/11 dal campo) e Hachimura (3+5 con 1/7 al tiro) non incidono. A referto anche Prince (6+3 con 2/3 dall’arco), Vincent (1 rimbalzo e 1 assist), Dinwiddie (1 assist e 2 recuperi) ed Hayes (1 rimbalzo). DNP per Christie e Lewis.

Il top scorer dei Nuggets è Jokic (27+20+10 con 9/16 dal campo e 7/7 dalla lunetta). In doppia cifra anche Porter Jr. (22+9 con 6/10 dall’arco), Murray (20+3+5 con 9/24 al tiro) e Gordon (14+7+3). KCP chiude con 6 punti, 1 rimbalzo e 2 assist.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Nuggets vs Lakers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Giovedì 25 e Venerdì 26 Aprile per affrontare i Denver Nuggets alla crypto.com Arena nella Gara 3 del primo turno degli NBA Playoff.

In copertina: Anthony Davis e Jamal Murray durante la Gara 2 del primo turno della Western Conference tra Nuggets e Lakers allo Ball Arena di Denver del 22 Aprile 2024. (Jack Dempsey, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent