Qualche istante dopo aver selezionato Dalton Knecht, un soddisfatto Rob Pelinka ha commentato in sala stampa la prima serata dell’NBA Draft 2024 dei Los Angeles Lakers. Il GM dei gialloviola non nasconde l’entusiasmo per essersi accaparrato con la scelta numero 17 la guardia uscita dall’Università del Tennessee.

🔝 Rob Pelinka sulla scelta di Dalton Knecht

Il vice president of basketball operations dei Lakers manifesta la soddisfazione per aver potuto selezionare un prospetto molto quotato come l’ex Volunteers:

«È stata una serata emozionante per i Los Angeles Lakers. Ovviamente, all’inizio del processo non eravamo certi che avremmo potuto scegliere. Quando i Pelicans ci hanno informato che avremmo mantenuto la scelta, abbiamo iniziato le valutazioni con gli scout e il resto del coaching staff, poi anche JJ Redick si è messo subito al lavoro. Non avremmo mai immaginato che fosse disponibile un giocatore talentuoso e compatibile con le nostre necessità come Dalton Knecht. Non possiamo che essere felici, su tutta la linea.»

L’entusiasmo di Pelinka è condiviso anche dal nuovo allenatore JJ Redick:

«Stavo scherzano con coach Redick sul fatto che avessimo trovato un tiratore di movimento dalle caratteristiche simili alle sue di quand’era giocatore e lui ha subito preso in mano la sua lavagna per disegnare delle azioni in cui Knecht può liberarsi al tiro navigando sui blocchi. È già pronto a predisporre degli schemi per Dalton. Quindi siamo davvero emozionati. Il draft è un processo imprevedibile e non sai mai come la serata può evolversi. È andata così e non potremmo essere più contenti.»

Il GM losangelino rivela di essere stato impressionato fin da subito dalle caratteristiche di Knecht, tuttavia non è stato possibile organizzare un workout ad El Segundo:

«È stato nominato Player of the Year della SEC, una delle conference più competitive. È un realizzatore in grado di segnare su tre livelli, può difendere perché è fisico ed atletico. Alla combine ha registrato un’elevazione di 99 centimetri. È abile a rimbalzo e può attaccare il canestro quando non riesce a concludere da tre. Credo che possa giocare fin da subito ed avere un buon impatto, ha ancora tanti margini di miglioramenti e sono certo che continuerà a crescere.»

Rob Pelinka chiude l’intervista parlando dell’effetto del nuovo CBA sulle mosse di mercato, dei Lakers ma non solo:

«Abbiamo esplorato diverse soluzioni per migliorare la nostra squadra. Ma penso che se si facesse un sondaggio, tutti i GM della NBA direbbero che imbastire le trade è diventato molto difficile a causa del nuovo CBA.»

Leggi anche:

In copertina: Rob Pelinka (Lakers.com)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


 | Website

News, Analisi, Game Recap & Preview, Podcast settimanale e Storytelling sui Los Angeles Lakers. Il sito di riferimento del mondo GialloViola! Once Purple & Gold... Forever Purple & Gold!

Categories:

Our Podcast
Most Recent