La trama dell’ultimo episodio della serie Zachie Goes to Hollywood è prevedibile quasi quanto le ultime enne – a voi la scelta – stagioni di The Walking Dead: ai Lakers piace Zach LaVine e considerano incedibile Austin Reaves, mentre i Bulls «bramano» proprio Hillbilly Kobe.

Chi l’avrebbe mai detto, ma procediamo con ordine.

🔙 Previously On…

A metà novembre diversi insider di The Athletic hanno inserito i Los Angeles Lakers tra le franchigie interessate, al giusto prezzo, a Zach LaVine. Inoltre, i gialloviola preferirebbero allargare l’operazione includendo Alex Caruso e non sarebbero disposti a cedere Austin Reaves. Tutte le indiscrezioni in questione sono riportate nell’analisi della prima puntata “Lakers interessati ad Alex Caruso, DeMar DeRozan e Zach LaVine (sic!)”.

Successivamente, Jake Fisher di Yahoo! Sports ha stilato la lista delle destinazioni preferite dell’ex Bruins, mentre Marc Stein ha minimizzato l’interesse dei Lakers, al momento focalizzati al miglioramento che otterranno una volta recuperati tutti gli infortunati. Ulteriori dettagli sono disponibili nella recensione del secondo episodio Lakers tiepidi su Zach LaVine, si attende il rientro di Vanderbilt e Vincent.

🔄 Austin Reaves la contropartita per Zach LaVine?

Eccoci dunque alle ultime news. Durante la puntata odierna di Run It Back, la giornalista Michelle Beadle ha chiesto lumi a Shams Charania sulla volontà dei Los Angeles Lakers di aggiungere una terza stella al proprio roster.

Secondo l’insider «…i Lakers saranno pazienti» anche in considerazione di quanto avvenuto nella passata stagione. Rob Pelinka e il front office gialloviola ha operato con diligenza, poiché dopo aver inseguito Kyrie Irving sono riusciti a migliorare la squadra, arrivata poi alle Western Conference Finals.

Charania poi ha parlato di Zach LaVine:

«Mi aspetto che i Lakers siano interessati a LaVine. Ma il suo contratto è di circa 40 milioni di dollari, quindi per pareggiarlo dovrebbero essere ceduti D’Angelo Russell e Rui Hachimura. Ma i due potranno essere scambiati solo a partire da metà gennaio e sono certo che i Bulls vorrebbero includere Reaves, qualunque sia la trade costruita.»

Per Shams, Austin Reaves è l’oggetto del desiderio non solo di Chicago:

«Se i Lakers decidono di provare ad aggiungere una terza stella, che sia LaVine o meno, le controparti chiederanno l’inserimento di Reaves. Al cento per cento. Ma L.A. non è propensa a farlo, dato che in passato non lo ha incluso nel pacchetto ipotizzato per Irving.»

L’insider di The Athletic e Stadium ribadisce l’intenzione dei californiani di adottare un approccio prudente, in vista del rientro di Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent. Tuttavia, l’insider chiude con un’eloquente esortazione: considerato il livello delle prestazioni di LeBron James ed Anthony Davis, i Lakers «…devono essere propositivi sul mercato.»

Infine, Jovan Buha di The Athletic – intervenuto nell’ultima puntata di Hoops Tonight di Jason Timpf – ha confermato l’interesse della franchigia californiana per LaVine. Come già riportato in precedenza, i losangelini non vorrebbero investire troppi asset per Zach e preferirebbero intavolare una trattativa per Demar DeRozan e Alex Caruso.

Il beat reporter dei losangelini ha commentato anche le sibilline parole di James al termine del blowout incassato contro i 76ers:

«LeBron ha detto che tante cose devono cambiare. Credo che qualcosa stia per arrivare.»

Insomma, la terza puntata sembra introdurre un importante plot twist, ma concretamente si riduce ad un filler che non aggiunge nulla alla trama. Vedremo come si evolverà la serie.

In copertina: Zach LaVine ed Austin Reaves nel corso della gara tra Bulls e Lakers alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Gary A. Vasquez, USA TODAY Sports)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent