Dopo la sconfitta contro gli Warriors, i Los Angeles Lakers tornano al successo contro i San Antonio Spurs: James e Davis guidano i gialloviola, rispettivamente con 30 punti, 9 assist e 7 rimbalzi, e una doppia doppia da 28+13. Nei texani brilla come al solito Wembanyama (27 punti, 10 rimbalzi, 8 assist, 5 rubate e 5 stoppate).

LeBron ha parlato con i reporter direttamente dagli spogliatoi. Le parole di coach Darvin Ham, Austin Reaves, D’Angelo Russell e Jaxson sono disponibili in questo articolo.

Leggi anche:

👑 LeBron James: «Wembanyama è speciale»

Intervistato a bordo campo al termine della partita da Mike Trudell di Spectrum SportsNet, LeBron James parla delle sue condizioni fisiche:

«Mi sono sentito abbastanza bene, sono rimasto sorpreso da come il mio fisico abbia risposto. La caviglia stava piuttosto bene, ho sentito giusto un piccolo dolorino. La cosa più importante è essere stato in grado di aiutare la squadra a vincere.»

Come sempre accade, non poteva mancare la domanda riguardo Victor Wembanyama:

«Lo dico fin dall’inizio: è speciale. Ha un coach incredibile, che si assicura che faccia le cose giuste e che giochi nel modo corretto. Deve continuare a crescere, ma è già speciale. Inoltre, deve continuare a migliorare partita per partita come sta facendo.»

Parlando del rush finale che attende la squadra, James ritiene che:

«Dobbiamo continuare a giocare il nostro basket, difendendo e facendo circolare la palla in attacco. Non dobbiamo perdere palloni e concedere seconde opportunità agli avversari. Dobbiamo cercare di rimanere il più possibile sani. I ragazzi sono in ritmo e speriamo di recuperare al più presto gli assenti.»

😮‍💨 LeBron: «È stato importante aver riposato giovedì»

Intervistato nuovamente, questa volta negli spogliatoi della crypto.com Arena, il nativo di Akron torna a parlare dell’importanza della propria salute in ottica Playoff:

«Ovviamente nessuno sarà al 100%, e questo è l’approccio che ci guida. Sappiamo da tempo che dobbiamo gestire questi problemi, conosciamo il calendario e dobbiamo massimizzare le nostre opportunità. Aver riposato giovedì per me è stato importante.»

Poi LeBron risponde nuovamente ad una domanda su Wembanyama:

«Non ha limiti. Potrà fare quello che vorrà nel corso della carriera. Sembra che si diverta e che lavori duro, ma io non sono con lui tutti i giorni e non posso affermarlo con certezza. Ho detto da tempo quanto sia speciale. È già al top della Lega per protezione al ferro e difesa sul perimetro.»

Incalzato sul tema, alla domanda se ricorda altri rookie che hanno avuto un simile impatto, LeBron risponde così:

«Zion, Luka, Kyrie, Anthony Davis, Blake Griffin, Tyreke Evans (!!!). Ci sono stati tanti ragazzi che hanno fatto molto bene in tempi rapidi. Lui è tra questi, sta avendo una stagione da rookie stellare. Ciò che lo differenzia dagli altri sono le sue dimensioni, guardate quanto è alto e quanto è lungo. Questo fa la differenza. È speciale, ma non è l’unico che ha avuto impatto fin da subito nella Lega.»

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo Domenica 25 Febbraio (21:30 🇮🇹) per affrontare i Phoenix Suns al Footprint Center.

In copertina: Victor Wembanyama e LeBron James durante la gara tra Lakers e Spurs alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Adam Pantozzi, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


Categories:

Our Podcast
Most Recent