Reduci dalla disastrosa sconfitta subita contro i Kings, i Los Angeles Lakers 💜💛 (34-30) tornano in campo per affrontare i Milwaukee Bucks (41-22).

I gialloviola sono privi di LeBron James (fermato dal problema alla caviglia), Christian Wood, Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent. Ham schiera l’inedito quintetto composto da Russell, Reaves, Dinwiddie, Hachimura e Davis; Rivers non dispone di Khris Middleton e replica con Lillard, Beasley, Crowder, Antetokounmpo e Lopez.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Bucks: Recap

In avvio entrambi gli attacchi faticano: Milwaukee trova solo le easy dunk di Lopez ed Antetokounmpo, L.A. replica con sei punti di Davis. La squadra di Doc Rivers prova ad allungare con le triple degli ex Beasley e Lopez, quella di Ham replica con Austin Reaves. HBK completa un gioco da tre punti, serve Dinwiddie nell’angolo e obbliga Giannis allo sfondamento: 14-14 con 6:32 sul cronometro.

I Bucks mantengono la testa della gara con Bobby Portis e cinque punti dell’ottimo Beasley, i Lakers restano in scia con uno spin move di Hachimura e altri due canestri di Anthony Davis. Lopez segna la tripla del +6, i californiani restano in scia con Russell che risponde da oltre l’arco dopo aver assistito un paio di canestri dei compagni: 27 a 30 a fine primo quarto.

I gialloviola trovano il sorpasso con Hachimura e Russell, che gioca a due con Jaxson Hayes (un canestro e 4/6 dalla lunetta) e – soprattutto – colpisce tre volte dalla lunga distanza. I cervi rispondono da oltre l’arco con Pat Connaughton, mentre Portis ed Antetokounmpo dominano nel pitturato con AD in panca. Reaves segna da tre e pesca Reddish nell’angolo per il 51-43 a sette minuti dall’intervallo lungo.

I Lakers restano avanti con Reaves e Davis, ma i Bucks capitalizzano un paio di errori di Austin per restare in scia con le triple di Beasley e Lillard (la prima dopo cinque errori). L’attacco angeleno fatica e muove il punteggio solo con Rui Hachimura e DLo, mentre gli ospiti tornano sotto con le giocate di Dame & Giannis. Un’altra tripla di Damian Lillard e una bimane di AD chiudono il tempo, con L.A. avanti 67 a 63.

🔄 I Lakers resistono al rientro dei Bucks

Al rientro in campo Milwaukee torna sul -1 con le triple di Malik Beasley, Lillard e Antetokounmpo; L.A. barcolla ma regge l’urto affidandosi ai big three (Davis, Russell e Reaves), che segnano e si cercano a vicenda. Rivers ferma la gara, ma la squadra di Ham allunga ancora con Hachimura e la rim protection di Anthony Davis, che stoppa in sequenza Lopez e Giannis. 81-72 con 6:55 sul cronometro.

I Bucks non si scompongono e tornano coi jumper di Lillard e gli assalti di Giannis Antetokounmpo, i Lakers mantengono la testa della gara con Reaves e due provvidenziali triple di Taurean Prince. Dopo un canestro di Connaughton non si segna più, poi il greco non completa l’and one del pareggio e i gialloviola colgono l’attimo: DLo segna ancora da tre, HBK ruba un pallone per il 96 a 90 all’ultimo mini-break.

Con Davis limitato da un problema alla spalla – conseguenza di un contatto con Antetokounmpo – Milwaukee si riavvicina coi soliti Portis e Connaughton, ma per fortuna di L.A. D’Angelo Russell è on fire: prima segna altre due triple, poi risponde al pareggio di Lillard. Infine, segna ancora dalla lunga distanza per il 105-103 a 6:20 dalla sirena.

La gara vive una fase di stanca, col punteggio mosso solo dai liberi di Giannis e AD. I Lakers arrancano e i Bucks completano la rimonta: Brook Lopez segna dall’angolo, Antetokounmpo cancella Hachimura e realizza il jumper del sorpasso. Russell risponde al greco, ma dopo la tripla di Connaughton non trova il canestro e poi regala un gioco da quattro punti a Lillard: 112 a 118 a due minuti dalla fine, game over?

🥶 Ice in his veins!

I Lakers ci credono ancora: Rui Hachimura dalla punta (dopo 5 errori) dimezza lo svantaggio, poi Russell segna la nona tripla della sua gara. Dopo un challenge vinto da Ham, allo scadere dei 24″ Antetokounmpo appoggia al tabellone il floater. D’Angelo non forza da tre, preferendo attaccare Lillard: and one per il -1 con 39.4″ sul cronometro.

Rivers ferma la gara e Darvin Ham«Date a Cesare quel che è di Cesare…» – coglie l’occasione per alzare il quintetto: dentro Hayes e Reddish per Russell e Reaves. Dame attacca il pitturato, ma la rotazione difensiva di Hachimura è ottima, AD controlla il rimbalzo. Timeout Lakers.

I gialloviola eseguono lo stesso schema: palla a D’Angelo Russell e ricerca dello switch più favorevole. DLo batte ancora Lillard e segna un altro floater: +1.

I Bucks hanno 5.9″ e l’esecuzione è piuttosto prevedibile: it’s Dame Time! Ham ripropone lo stesso doppio cambio, l’ex Trail Blazers sceglie di attaccare Spencer Dinwiddie, che difende egregiamente e chiude il possesso con la stoppata che regala il successo ai padroni di casa. It’s over! 123 a 122, Lakers Win!

📊 Stats & Box Score

Russell chiude con 44 punti (career-high con i Lakers) con 17/25 dal campo, 9/12 dall’arco, 6 rimbalzi, 9 assist e 1 stoppata in poco più di 38 minuti. Per Davis 22 punti con 10/21 al tiro, 13 rimbalzi, 5 assist e 3 stoppate in 41 minuti.

In doppia cifra anche Reaves (18+5+7 con 7/12 dal campo) e Hachimura (12+5+2 con 5/16 al tiro). Solido in difesa Dinwiddie (5+2+3 con 1 recupero e 2 stoppate). A referto anche Hayes (8+1), Prince (8+6+1), Reddish (6 punti) e Christie.

Il top scorer dei Bucks è Antetokounmpo (34+14+12 con 14/23 dal campo e 2 stocks). In doppia cifra anche Lillard (28+5+12 con 4/12 da tre), Connaughton (17+6+1 con 4/5 dall’arco), Beasley (14+4+2), Portis (14+8) e Lopez (11+3+1). Disastroso Beverley: 0/3 al tiro e 2 falli commessi con -16 di Plus/Minus in 16 minuti sul parquet.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Lakers vs Bucks: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (2:30 🇮🇹) tra Domenica 10 e Lunedì 11 Marzo per affrontare i Minnesota Timberwolves alla crypto.com Arena.

In copertina: D’Angelo Russell durante la gara tra Lakers e Bucks alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Sean M. Haffey, Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent