Reduci dal successo contro i 76ers, i Los Angeles Lakers 💜💛 (38-32) affrontano gli Indiana Pacers (40-31), già battuti nella finale dell’NBA In-Season Tournament

I gialloviola sono privi di D’Angelo Russell (influenza), Jalen Hood-Schifino, Jarred Vanderbilt, Gabe Vincent e Christian Wood. La squadra della Circle City non dispone di Bennedict Mathurin. Ham vara l’inedito quintetto composto da Dinwiddie, Reaves, Hachimura, James e Davis; Carlisle replica con Haliburton, Nembhard, Nesmith, Siakam e Turner.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Pacers: Recap

In avvio entrambe le squadre prediligono la fase offensiva: Indiana esegue meglio e spinge la transizione, L.A. si affida maggiormente agli isolamenti. Mentre James e Siakam provano a mettersi in ritmo (1/5 per il primo, 1/6 per il secondo), i losangelini segnano con Davis e Spencer Dinwiddie, Indiana replica con Turner ed Andrew Nembhard: 15-16 con 6:00 sul cronometro.

I Lakers continuano a produrre coi soli AD e Dinwiddie, ma è troppo poco: i Pacers continuano a correre e allungano (+11) con i canestri di Siakam, seguiti dalle triple di Turner e Doug McDermott. Un layup di Taurean Prince ferma la run degli ospiti, poi le giocate di The Mayor e McConnell chiudono il quarto, con L.A. sotto 30 a 36.

I californiani tornano sotto coi giochi a due tra James e Dinwiddie, poi Max Christie segna la tripla del sorpasso. Carlisle ferma la gara e i suoi ripartono con Toppin e Aaron Nesmith, poi Reaves accende la crypto.com Arena: prima completa un gioco da tre punti, poi serve Hachimura nell’angolo, infine pesca Reddish con un incredibile no look pass. Turner segna il jumper del 54-55 a sei minuti dall’intervallo lungo.

Nonostante la serata poco brillante di Haliburton, i Pacers restano avanti con Nembhard e Miles Turner, mentre i Lakers restano in scia coi liberi di Cam Reddish e una paio di layup di James. Nel finale di tempo Indiana spreca un paio di palloni e consente ai losangelini di tornare avanti con sette punti di Prince. I canestri di Siakam e Reaves chiudono il tempo, con L.A. avanti 72 a 68.

🔄 I Lakers resistono al rientro dei Pacers

Al rientro in campo i gialloviola toccano il massimo vantaggio (+13) con due triple di Dinwiddie, seguite da nove punti consecutivi di Austin Reaves. Indiana spreca qualche possesso, ma replica solo con le giocate d’energia di Pascal Siakam. L’ala camerunese è il go-to guy degli ospiti e risponde anche ai canestri di Davis e James: 93-83 con 6:57 sul cronometro.

Ma i Pacers producono col solo Spicy P (17 punti nel quarto), di conseguenza i Lakers allungano ulteriormente con una tripla di Davis e un bel layup di LeBron James. Il timeout chiesto da Carlisle non sortisce effetti: il Prescelto serve Prince sul perimetro e alza un alley-oop per AD, che poi segna anche il jumper del +19. Un paio di canestri di T.J. McConnell fissano il 116 a 99 a fine terzo quarto.

Indiana prova a ridurre le distanze col duo McConnell & McDermott, L.A. risponde con Dinwiddie e Reaves ma la schiacciata di Jackson obbliga Darvin Ham a fermare la gara. James e Davis rimettono in moto i padroni di casa, ma gli ospiti accorciano ancora con le triple di Obi Toppin e McDermott. Hachimura e Prince segnano i canestri del 127-118 con 6:42 sul cronometro.

I Lakers restano avanti con una bimane di Dinwiddie e un provvidenziale putback di Davis, ma il pallino della gara è nelle mani dei Pacers: una tripla di Nesmith altri sei punti di Siakam valgono il -4. James segna dall’angolo, poi intercetta un passaggio di McDermott che genera il reverse layup di Anthony Davis: 136-127 a meno di tre minuti dalla sirena.

🏀 Reaves chiude la gara dalla lunetta

Nembhard e Siakam tengono a contatto Indiana, poi Reaves serve Davis e stoppa Nesmith generando la transizione chiusa da James. Turner cancella un layup di AR, ma perde un pallone fondamentale che The Brow tramuta nel morbido floater del +8 con 56″ sul cronometro.

Ma la gara non è finita: dopo il canestro di Nembhard, i Pacers commettono fallo sistematico su Austin Reaves (6/6 per il numero 15 dei Lakers) e riducono le distanze con le triple di Toppin e Tyrese Haliburton (due). Poi Dinwiddie sbaglia un libero, ma Hali sbaglia malamente il canestro del possibile meno uno. Reddish segna il libero che fissa il punteggio finale: 150 a 145, Lakers Win!

📊 Stats & Box Score

James chiude con 26 punti (8/19 dal campo, 2/4 dall’arco e 8/8 dalla lunetta), 5 rimbalzi, 10 assist, 1 recupero, 1 stoppata e 2 perse in poco più di 38 minuti sul parquet. Davis mette a referto 36 punti (15/21 al tiro e 5/5 ai liberi), 16 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi, 1 stoppata e 2 perse in 40 minuti di gioco.

Produttivi anche Dinwiddie (26+2+5 con 8/11 dal campo e 3 stocks) e Reaves (25+5+8 con 11/12 dalla lunetta), si vede poco Hachimura (9+5+1 con 1/4 da tre). Dalla panca tanti minuti per Reddish (7 punti con 1/5 al tiro e 2 recuperi) e Prince (14+2 con 2/3 dall’arco), a referto anche Hayes (4+4) e Christie (3+2+1).

Il top scorer dei Pacers è Siakam (36+12+2 con 16/29 dal campo). In doppia cifra anche Turner (20+5+3 con 2 stoppate), McConnell (17+3+7), Nembhard (15+3+5 con 7/9 al tiro), McDermott (14 con 4/7 da tre), Nesmith (13+3+4 con 3/5 da oltre l’arco), Haliburton (12+6+10 con 5/13 dal campo) e Toppin (11+3).

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Lakers vs Pacers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (00:30 🇮🇹) tra Martedì 26 e Mercoledì 27 Marzo per affrontare i Milwaukee Bucks al Fiserv Forum.

In copertina: Anthony Davis schiaccia su Jalen Smith durante la gara tra Lakers e Pacers alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Jayne Kamin-Oncea, USA TODAY Sports)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent