Chiuso il road trip con il successo contro gli Wizards, i Los Angeles Lakers 💜💛 (44-33) tornano in California per affrontare i Cleveland Cavaliers (46-31), già battuti alla crypto.com Arena a fine novembre.

I gialloviola sono privi di Jalen Hood-Schifino, Jarred Vanderbilt e Christian Wood. La squadra dell’Ohio non dispone di Ty Jerome, Isaac Okoro e Dean Wade. Ham schiera Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Bickerstaff replica con Garland, Mitchell, Strus, Mobley ed Allen.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Cavaliers: Recap

Il matinée losangelino si apre con una tripla di Evan Mobley, poi entrambe le squadre commettono un paio di errori gratuiti. Cleveland produce con Allen e Garland, L.A. replica con due layup di Russell seguiti dai canestri da tre di James e Rui Hachimura, mentre Davis segna solo dalla lunetta ma sporca tanti palloni in difesa. I giochi a due tra Reaves e LBJ fissano il 20-16 con 6:36 sul cronometro.

Austin alza anche un lob per LeBron, poi con l’avvio delle rotazioni (dentro Vincent, Dinwiddie e Prince con AR & AD) i Lakers vanno fuori ritmo, segnano col solo Davis e subiscono il rientro dei Cavaliers, alimentato dai canestri di Jarrett Allen, Niang e LeVert. Ham ferma la gara e i californiani si rimettono in moto con le triple di Russell e Taurean Prince. Un’altra tripla di DLo chiude la frazione: 36 a 33.

Alla guida della second unit si accende LeBron James: il Prescelto assiste le triple di Prince e Russell, mentre nel mezzo attacca il pitturato e premia un taglio di DLo. J.B. Bickerstaff ferma la gara, tuttavia Prince segna ancora per il +16. Un paio di perse di Russell fermano la run angelena, poi D’Angelo si riscatta colpendo ancora da tre. L’impreciso Mitchell sigla il 54-41 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Cavaliers provano a rientrare col duo Georges Niang & LeVert, i Lakers mantengono il controllo della partita con Hachimura e altri cinque punti di D’Angelo Russell. Cleveland prova ad accorciare coi canestri degli starter, ma il parziale (9-0) viene fermato da James, che segna e assiste la schiacciata di Davis. Un paio di stoppate di The Brow chiudono il tempo, con L.A. avanti 65 a 56.

🔄 I Lakers respingono il rientro dei Cavaliers

I californiani ripartono con un fadeaway di Davis, poi giocano due minuti orrendi consentendo alla squadra dell’Ohio di pareggiare con le triple di Strus e Darius Garland (due). Il timeout di Darvin Ham non sortisce effetti, poiché James e Russell perdendo tre palloni consecutivi. Tuttavia, Mobley è generoso e restituisce la cortesia sprecandone due. Hachimura e Garland siglano il 69-69 con 6:19 sul cronometro.

I Cavaliers piazzano il sorpasso con un ATO da manuale chiusa da Donovan Mitchell, mentre i Lakers arrancano e segnano solo con AD. Una tripla di Reaves scuote i gialloviola, che ripartono con Anthony Davis: prima piazza un recupero e una stoppata, poi genera la steal di Dinwiddie. L’effort difensivo produce i canestri da tre di Prince e dello stesso The Brow, con Tauran autore anche del jumper del +15. Niang ferma il parziale angeleno (17-0), poi sullla sirena LeVert sigla il 90 a 78.

L.A. controlla senza troppi patemi: Jaxson Hayes schiaccia due volte e stoppa Garland, Russell aggiunge altri cinque punti al suo bottino. Sotto di 15 lunghezze, Cleveland prova a reagire col solito Caris LeVert, ma le giocate di James e Davis lasciano immutate le distanze: 107-97 a poco meno di sei minuti dalla fine.

AD cancella Garland per la sesta stoppata della sua gara, poi chiude la ripartenza alzando l’alley-oop chiuso da LeBron. I Cavaliers barcollano e gettano la spugna quando Spencer Dinwiddie sigla la tripla che riporta i Lakers sul +17. La gara si trascina stancamente verso la sirena e negli ultimi 100″ c’è spazio anche per le terze linee. 116 a 97 il punteggio finale, Lakers Win!

I Gialloviola salgono all’ottavo posto della Western Conference, con una L in più dei Pelicans (settimi) e una W in più dei Kings (noni ma col tie-breaker a favore). Tutto si deciderà nell’ultima settimana di regular season.

📊 Stats & Box Score

Davis chiude con 22 punti (7/11 al tiro con una tripla e 7/9 ai liberi), 13 rimbalzi, 4 assist, 3 recuperi e 6 stoppate in poco più di 36 minuti sul parquet. Per James 24 punti (10/18 dal campo, 1/5 dall’arco e 3/5 dalla lunetta), 5 rimbalzi, 12 assist, 2 stocks e 5 turnover in quasi 36 minuti di gioco. Il miglior realizzatore dei Lakers è Russell (28+5+2 con 6/12 da tre, 1 recupero, 1 stoppata e 6 perse).

Poco produttivi Reaves (7+2+6 con 3/6 al tiro) e Hachimura (7+5 con 3/9 dal campo). Dalla panchina ottima prova di Prince (18+4+1 con 4/5 dalla lunga distanza), mentre Dinwiddie (6+2+2 con 2/4 dall’arco e 3 recuperi) e Vincent (0/2 al tiro e 2 assist) brillano in difesa. Bene anche Hayes: 4 punti, 3 rimbalzi, 1 recupero e 2 stoppate. Garbage time per Christie, Lewis e Castleton. Reddish DNP.

Il top scorer dei Cavaliers è Garland (26+2+2 con 11/25 dal campo, 4/9 dall’arco e 5 recuperi). In doppia cifra anche LeVert (21+7+2), Allen (12+12+3), Niang (12+1+1) e Mitchell (10+5+7 con 4/13 al tiro). Mobley chiude con 8 punti, 3 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi e 1 stoppata.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Lakers vs Cavaliers: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Domenica 7 e Lunedì 8 Aprile per affrontare i Minnesota Timberwolves alla crypto.com Arena.

In copertina: Anthony Davis durante la gara tra Lakers e Cavaliers alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Adam Pantozzi, NBAE via Getty Images)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent