Nel primo matinée della stagione, i Los Angeles Lakers 💜💛 (31-27) fanno visita ai Phoenix Suns (33-24) per la quinta ed ultima sfida della regular season. I californiani hanno vinto le prime tre gare, gli arizonesi hanno avuto la meglio nella partita di inizio gennaio.

I gialloviola sono privi di Christian Wood, Cam Reddish, Jarred Vanderbilt e Gabe Vincent. La squadra della Valley of the Sun non dispone di Bradley Beal, Eric Gordon e Damion Lee. Ham conferma il quintetto composto da Russell, Reaves, Hachimura, James e Davis; Vogel replica con Booker, Allen, O’Neale, Durant e Nurkic.

Leggi anche:

🏀 Suns vs Lakers: Recap

I padroni di casa muovono il punteggio con un canestro di ogni starter, gli ospiti commettono qualche errore ma restano in scia con una tripla di Hachimura e gli assalti al pitturato di James. Phoenix allunga con una tripla di Booker e la produzione di Jusuf Nurkic, L.A. resta in scia con Davis ed Austin Reaves 17-20 con 5:54 sul cronometro.

Booker costringe AD al secondo fallo, poi i Suns capitalizzano gli errori dei Lakers e allungano con una tripla di Bol, seguita da un bel jumper di Durant. Il timeout chiesto da Darvin Ham non sortisce effetti: O’Neale segna da tre e dopo tre liberi di Book, Bol Bol realizza il floater del +20. Prince ferma il digiuno dei losangelini (1-18 il parziale…), che poi accorciano con Hachimura e DLo: 28-45 a fine primo quarto.

L.A. prova a rientrare con i canestri di James e Russell, che obbligano l’ex coach Frank Vogel a fermare subito la gara. Phoenix ferma il parziale (7-0) tramutando due rimbalzi offensivi nelle triple di O’Neale ed Allen. I californiani barcollano, ma reagiscono col solito James e due triple di Taurean Prince: 47-56 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Lakers tornano sul -8 con un gioco da tre punti di Hachimura, ma i Suns li respingono coi canestri da oltre l’arco di Royce O’Neale, Lee e Bol. I losangelini non sembrano in grado di poter riaprire la sfida, ma grazie a D’Angelo Russell – autore di 8 degli ultimi 10 punti della sua squadra – riescono a replicare alle giocate di Booker e Durant. Il primo tempo si chiude con L.A. sotto 63 a 72.

🔄 I Suns controllano i Lakers

Il secondo tempo si apre con una tripla di Reaves, ma Kevin Durant risponde colpendo due volte da oltre l’arco. La gara vive una fase di stanca, con un challenge per squadra e tre review della terna arbitrale. Phoenix controlla col solito Nurkic, poi LeBron James colpisce dalla lunga distanza e schiaccia in transizione dopo un recupero: 77-82 con 5:48 sul cronometro.

Entrambi gli attacchi si affidano alle proprie superstar: Booker & Durant da una parte e James & Davis dall’altra trovano il fondo della retina. I Lakers tornano ad un possesso di distanza con AD e una tripla di Christie, i Suns replicano con Book. Due putback di Anthony Davis valgono il -2, ma lo slancio dei losangelini viene stoppato dalla tripla di Grayson Allen: 90-95 all’ultimo mini-break.

Deebo segna ancora da tre e Phoenix torna sul +12 capitalizzano un’altra serie di errori della squadra di Darvin Ham, che evitano il tracollo con due canestri da oltre l’arco di James. Nurkic stoppa Reaves, ma Russell cancella la transizione di Booker. Dopo la rimessa, Durant realizza il jumper del 98-108 con 7:07 sul cronometro.

I Suns sprecano qualche possesso e i Lakers accorciano (-6) con tre canestri consecutivi segnati da Davis. A quattro minuti dalla sirena, Ham ferma la gara per organizzare l’assalto finale ma i sogni di gloria svaniscono in fretta: l’ennesimo rimbalzo offensivo genera la tripla di Allen, Reaves non riesce a replicare e O’Neale può chiudere la gara. I canestri degli ultimi due minuti servono solo a fissare il punteggio finale: 113 a 123.

📊 Stats & Box Score

James mette a referto 28 punti (12/19 dal campo, 3/6 dall’arco e 1/4 dalla lunetta), 7 rimbalzi, 12 assist, 2 recuperi, 1 stoppata e 3 perse in quasi 37 minuti di gioco. Per Davis 22 punti (11/17 al tiro e nessun libero tentato), 14 rimbalzi, 3 recuperi, 2 stoppate e 3 turnover in oltre 41 minuti sul parquet.

Russell (20+3+7 con 4/8 da tre) non si vede nel secondo tempo, incidono poco Reaves (14+4+4 con 5/12 dal campo) e Hachimura (13+4 con 5/9 al tiro). A referto anche Prince (8+1+1), Dinwiddie (3 punti e 2 assist), Hayes (2 punti) e Christie (3 punti e 1 assist). 53″ di garbage time per Mays e Windler.

Il top scorer dei Suns è Allen (24+2 con 6/12 dalla lunga distanza). In doppia cifra anche Durant (22+5+7 con 7/20 dal campo), Booker (21+3+9 con 8/18 al tiro), O’Neale (20+9+4 con 6/10 da tre), Nurkic (18+22+7) e Bol Bol (11+4+1).

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Suns vs Lakers

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Mercoledì 28 e Giovedì 29 Febbraio per affrontare gli LA Clippers alla crypto.com Arena.

In copertina: Kevin Durant e LeBron James durante la gara tra Suns e Lakers al Footprint Center di Phoenix. (Rick Scuteri, AP Photo)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent