Ultima gara di regular season casalinga per i Los Angeles Lakers 💜💛 (45-34), che affrontano i Golden State Warriors (43-35) nella sfida che deciderà il tie-breaker tra le due rivali californiane. I padroni di casa hanno vinto il match di gennaio, gli ospiti quelli di febbraio e marzo.

I gialloviola sono privi di Anthony Davis, Jalen Hood-Schifino, Jarred Vanderbilt e Christian Wood. La squadra di San Francisco non dispone di Jerome Robinson e Dario Saric. Ham schiera Russell, Reaves, Hachimura, James ed Hayes; Kerr replica con Curry, Thompson, Wiggins, Green e Jackson-Davis.

Leggi anche:

🏀 Lakers vs Warriors: Recap

In avvio entrambe le contendenti sono imprecise al tiro (percentuali di poco superiori al 40%) e commettono qualche errore gratuito. La squadra di Steve Kerr muove il punteggio con due triple di Green (anche un paio di perse per lui) e cinque punti di Thompson, quella di Darvin Ham controbatte con i jumper di James e i canestri da oltre l’arco di Reaves e Hachimura: 13-13 con 6:26 sul cronometro.

Gli Warriors allungano con Curry e sette punti di Brandin Podziemski, i Lakers rispondono con LBJ ma con l’uscita del numero 23 non segnano per oltre tre minuti. Hachimura – dopo aver subito due stoppate da Jackson-Davis – sblocca i losangelini, poi Jaxson Hayes e Dinwiddie replicano alle triple (7/10 di squadra) di Thompson e Podz. L’and one di TJD e tre liberi di Russell chiudono il quarto, con L.A. sotto 29 a 39.

Con l’ingresso di Gabe Vincent i padroni di casa riescono a rallentare l’esecuzione degli ospiti – a segno solo Thompson – e tornano sotto (-3) con le giocate di James e cinque punti di Russell. Ma il buon momento angeleno si esaurisce in fretta (cinque errori consecutivi per LeBron e DLo) e i Dubs riprendono il controllo con le triple di Andrew Wiggins (due) e Green: 41-53 a sei minuti dall’intervallo lungo.

I Lakers continuano a sbagliare (35% dal campo) e gli Warriors dilagano (+17) con Wiggo & Steph. James e Reaves fermano il parziale avversario (2-16 in quattro minuti), ma i ragazzi della Baia sono on fire da tre e colpiscono ancora con Curry e Draymond Green (5/5 per lui!). Le triple di Dinwiddie ed Austin Reaves (due) tengono in vita L.A., sotto 60 a 71 a fine primo tempo.

🔄 Gli Warriors controllano i Lakers

Al rientro in campo Golden State sbaglia qualcosa e i losangelini riducono le distanze con Rui Hachimura, da oltre l’arco, e un gioco da tre punti di James, poi Reaves segna il layup che obbliga Kerr al timeout. Gli Splash Brothers ricominciano a produrre, i padroni di casa restano in scia con Russell e LBJ. Quattro punti di Gary Payton II e una schiacciata di Hachimura fissano il 77-85 con 5:59 sul cronometro.

I Lakers si avvicinano (-5) con Diwiddie, poi Ham schiera una discutibile lineup (DLo, Vincent, Prince ed Hayes insieme a Spencer) che fatica a produrre e viene travolta dalle triple di Curry, Podziemski e Thompson. Gli angeleni muovono il punteggio solo con un and one di Spencer Dinwiddie, Kuminga e Paul segnano i canestri dell’89 a 106 a fine terzo quarto.

Con le spalle al muro, L.A. si affida a LeBron James. Il Prescelto assiste Hayes, poi segna prima e dopo un gioco da tre punti di Reaves riducendo lo svantaggio ad otto lunghezze.

CP3 rallenta la run del quattro volte MVP, che segna ancora, intercetta un passaggio di Green e serve Vincent nell’angolo, ma l’ex Heat sbaglia. Errore subito punito dalla tripla di Stephen Curry: dal possibile -6 al reale -12 in 15″. Wiggins e LBJ fissano il 106-119 con 4:51 da giocare.

I Lakers cercano di riaprire la gara con Reaves e Hachimura, ma gli Warriors sono in controllo e dopo aver stoppato due volte al ferro il giapponese chiudono la gara con un’altra tripla di Payton II e cinque punti di Klay Thompson. I canestri di James e Curry sanciscono la fine della gara, che “regala” al pubblico anche 1:47 di garbage time. Le terze linee fissano il punteggio finale: 120 a 134.

I losangelini incassano la terza sconfitta consecutiva contro Golden State, perdono la serie stagionale per l’ottava volta nelle ultime stagioni e – soprattutto – concedono il tie-breaker ai rivali.

📊 Stats & Box Score

James chiude con 33 punti (14/22 dal campo, 1/3 dall’arco e 4/5 dalla lunetta), 7 rimbalzi, 11 assist, 2 recuperi e 4 perse in quasi 36 minuti di gioco. Per Reaves 22 punti (8/15 al tiro, 4/7 da tre e 2/3 ai liberi), 7 rimbalzi e 6 assist in quasi 35 minuti sul parquet.

Producono con bassissime percentuali Hachimura (20+11+2 con 7/21 dal campo e 3 stocks) e Russell (14+2+7 con 3/11 al tiro), in doppia cifra anche Hayes (11+6+1) e Dinwiddie (12+4 con 3/5 dall’arco). Impalpabili Prince (2+1 con -18 di Plus/Minus) e Vincent (0+1+1 con 2 recuperi e 0/3 dalla lunga distanza). Dieci minuti di nulla da Reddish, garbage time per Castleton (2+1), Christie (2) e Lewis.

Il top scorer degli Warriors è Thompson (27 punti e 3 assist con 5/10 da tre). In doppia cifra anche Curry (23+7+8 con 6/6 dall’arco), Wiggins (17+4 con 7/12 dal campo), Green (15+6+10 con 5/7 dalla lunga distanza), Podzmieski (13+2+3) e Paul (11+6+9). Jackson-Davis chiude con 7 punti, 7 rimbalzi e 3 stoppate.

Box Score at NBA.com

🗨️ Post Game Quotes

📺 Lakers vs Warriors: Highlights

📅 Next Game

I Los Angeles Lakers tornano in campo nella notte (4:00 🇮🇹) tra Venerdì 12 e Sabato 13 Aprile per affrontare i Memphis Grizzlies al FedExForum.

In copertina: Draymond Green e LeBron James durante la gara tra Lakers e Warriors alla crypto.com Arena di Los Angeles. (Kirby Lee, USA TODAY Sports)


Ascolta Lakers Speaker’s Corner, il podcast italiano dedicato ai gialloviola, su:


LeBron James ha superato Kareem Abdul-Jabbar, diventando il miglior realizzatore della storia della NBA. Leggi gli articoli dedicati al record del quattro volte MVP scritti dalla redazione di LakeShow Italia:


NBA & Lakers on the couch, minors & post on the court. 1987, Showtime!

Categories:

Our Podcast
Most Recent